Abbonati al Feed RSS  -  Iscriviti alla Newsletter
   
 
 
   
 
Home > Circuits Pack > Alimentatori
Alimentatori

Accensione con ritardo

In questo semplice circuito il timer 555 è configurato come multivibratore in modalità monostabile, al pin 2 è connesso un sensore di sfioramento che permette alla chiusura del contatto di far triggerare il timer fornendo un’uscita alta per 4 secondi.

z

ELENCO COMPONENTI
C1 100nF
C2 4,7µF
C3 39pF
D1 LED
R1 470K
R2 10K
R3 1K

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


+9V e -9V da un’unica batteria

aIl circuito presentato impiega un MAX1044, un convertitore di tensione che permette di ricavare da una semplice batteria da 9V i potenziali +9 e -9V. La tecnica di charge pumping è molto efficiente in questa condizione in quanto la sola potenza persa è quella dissipata internamente al convertitore.

ELENCO COMPONENTI
C1 10µF
C2 10µF
E1 9V
U MAX1044


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Adattatore 9V per accendisigari

Fornisce una tensione di +9V dalla presa accendisigari da 12V dell’automobile.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 100nF
C2 100nF
VR1 7809

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore 12V 30A

Alimentatore a tensione costante da 12V e corrente erogabile fino a 30A.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte Raddrizzatore R5 0,1 Ohm R 5W
C1 10µF R6 0,1 Ohm R 5W
C2 470µF R7 0,1 Ohm R 5W
C3 1000µF T1 TIP2955
F1 1A T2 TIP2955
F2 30A T3 TIP2955
R1 100 Ohm 0.5W T4 TIP2955
R2 0,1 Ohm R 5W T5 TIP2955
R3 0,1 Ohm R 5W T6 TIP2955
R4 0,1 Ohm R 5W Tr1 220Vac/24V-35A

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore a 12V a basso dropout


Alimentatore stabilizzato con tensione d’uscita a 12V.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 25µF/40V
D1 LM336/2.5W
OP1 LM324
R1 4.7KOhm
R2 3.3KOhm
R3 3.3KOhm
R4 10KOhm
R5 3.3KOhm
R6 3.3KOhm
T1 IRF9520

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore ad uscita variabile

Alimentatore stabilizzato dotato di regolazione per la tensione d’uscita (tramite il trimmer P1) e per la massima corrente erogabile (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 5A
C1 4700µF
C2 100nF
C3 100nF
C4 10µF
F1 1A
P1 10K
P2 47K
R1 1KOhm
Tr1 220 Vac/12V2A
Vr1 L200

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con L200

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la massima corrente erogabile agendo sul trimmer P1, e la tensione d’uscita (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 5A
C1 100nF
C2 10µF
F1 1A
OP1 LM741
P1 100K
P2 10K
R1 1KOhm
R2 1KOhm
R3 470KOhm
R4 0.1Ohm
Tr1 220Vac/24-2A
VR1 L200

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con LM317

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la tensione d’uscita (tramite il trimmer P1) e la massima corrente erogabile (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
C1 1µF
C2 100nF
P1 2KOhm
R1 270Ohm
VR1 LM317

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con protezione contro corto circuiti

Collegando un alimentatore all’ingresso Vin il circuito trasferisce la tensione e la corrente erogata ad un carico collegato a Vout. Nel caso in cui tale uscita venga cortocircuitata il circuito abbatte la tensione d’uscita e limita la corrente assorbita dall’alimentatore finché non viene premuto il pulsante S1.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 1µF/16v
D1 1N4148
D2 LED
D3 LED
R1 560Ohm
R2 1KOhm
R3 1KOhm
R4 10KOhm
R5 0.33 Ohm/3W
R6 0.33 Ohm/3W
R7 5.6K Ohm
R8 1.5K Ohm
S1 Pulsante N.A.
T1 2N3906
T2 BD902

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con protezione contro sovratensioni

Alimentatore stabilizzato da 5V con protezione da sovratensioni in ingresso.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore
C1 100nF
C2 1000µF
C3 10µF
D1 1N3997
F1 1A
R1 4.7KOhm
T1 2N1595
Tr1 220Vac/6Vac-1A
VR1 7805

a


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore regolato in tensione e in corrente

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la tensione di uscita (tramite il trimmer P1), da 0 a 28V, e la corrente massima erogabile (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 40V/5A
C1 100nF
C2 100nF
C3 22000µF/40V
C4 22000µF/40V
C5 1000µF/40V
C6 1000µF/40V
D1 1N914
D2 4.7V
D3 1N914
D4 1N914
F1 100mA
OP1 LM1458
P1 500
P2 25k
R1 4.7kOhm
R2 4.7kOhm
R3 4.7kOhm
R4 4.7kOhm
R5 0.2Ohm
R6 680Ohm
R7 680Ohm
R8 1kOhm
R9 100Ohm
R10 39Ohm
R11 10Ohm
R12 4.7kOhm
S1 Deviatore
T1 2N3053
T2 TIP32
T3 2V3055
Tr1 Prim: 220VAC triplo second. da 12.6 VAC

a

s


Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con regolazione in corrente

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita regolabile da 3 a 24V (tramite il trimmer P1), con possibilità di limitare (tramite S2) la corrente massima erogabile. Tramite S3 è inoltre possibile limitare la corrente a tre valori predefiniti: 10mA, 25mA, 60mA.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 2A
C1 2200µF/63V
D1 Led rosso
D2 Led verde
D3 Led rosso
D4 Led verde
D5 Led rosso
D6 Led verde
D7 Led verde
F1 Fusibile 1A
P1 10k
R1 2.7kOhm
R2 2.7kOhm
R3 2.7kOhm
R4 1kOhm
R5 47Ohm
R6 18Ohm
R7 6.8Ohm
S1 Deviatore
S3 Schliesser
Tr1 Trasformatore 220/9+9
VR1 L200

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 1,3V


Alimentatore stabilizzato da 1,3V con l’ausilio di pochissimi componenti di facile reperibilità.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 2.2µF
D1 Led
D2 1N4148
R1 2.2kOhm

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 13,5KV

Alimentatore in grado di fornire una tensione di 13,5KV da un generatore in corrente continua da 9V.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 100µF
C2 47nF/350V
C3 220pF
C4 220pF
C5 220pF
C6 220pF
C7 220pF
C8 220pF
D1 1N914
D2 1N4007
D3 BUY509
D4 BUY509
D5 BUY509
D6 BUY509
D7 BUY509
D8 BUY509
La1 Lampada neon
La2 Lampada neon
R1 22kOhm
R2 22kOhm
R3 22kOhm
T1 2N2219A
Tr1 Trasf. di impedenza 3K/500ohm
Tr2 Trasformatore per neon (sec. da 6KV)

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 9V/2A

Alimentatore stabilizzato a 9V e massima corrente erogabile di 2A.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 220µF
C2 47µF
D1 1N5400
F1 1A
R1 100/0.5W
R2 100/0.5W
T1 2N5683
VR1 7809

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore duale


Alimentatore stabilizzato di tipo duale con tensioni di uscita +Vout e -Vout, regolabili tramite i trimmer P1 e P2.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore
C1 2200µF
C2 1µF
C3 100µF
C4 1µF
C5 2200µF
C6 1µF
C7 100µF
C8 1µF
P1 5KOhm
P2 5KOhm
R1 240Ohm
R2 240Ohm
Tr1 220V/15+15
VR1 LM317
VR2 LM337

a

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore duale stabilizzato

Alimentatore stabilizzato di tipo duale con tensioni di uscita +Vout e -Vout, regolabili tramite i trimmer P1 e P2. Per la realizzazione del circuito è necessario attenersi ad alcune regole: mantenere tutte le connessioni molto brevi in particolar modo non superare i 100mm tra VR1 e C1 e tra VR2 e C2.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore D2 1N4004
C1 2200µF D3 1N4004
C2 1µF D4 1N4004
C3 100µF P1 2KOhm
C4 1µF P2 2KOhm
C5 2200µF R1 100Ohm
C6 1µF R2 100Ohm
C7 100µF Tr1 220V/15+15
C8 1µF VR1 LM337
D1 1N4004 VR2 LM337

z

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore fotovoltaico

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita di 5V partendo da una batteria da 1,2V o da un pannello fotovoltaico.

a

ELENCO COMPONENTI
Bat1 1.2V
C1 100µF
D1 1N4148
D2 1N4148
R1 1KOhm
R2 3.3KOhm
R3 15KOhm
R4 2.2kOhm
S1 Interruttore
S2 Interruttore
T1 BC338
T2 BC347
VR1 Pannello solare

a


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore non regolato

Alimentatore in corrente continua con tensione di uscita non regolabile.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
4x 1N4001
C1
1000µF
R1
Carico

s


Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore senza trasformatore


Alimentatore stabilizzato senza trasformatore con 12V di tensione in uscita e 20mA di massima corrente erogabile.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
Ponte raddrizzatore da 1A
C1
470nF/400V
C2
10µF
D1
Zener 16V
D2
Zener 16V
D3
Zener 12V
F1
100mA
R1
100hm
R2
1khm/2W
R3
100Ohm

a

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore ad uscita variabile

Alimentatore Stabilizzato ad avviamento graduale.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
150µF
C2
220µF
C3
100nF
R1
3.3kOhm
R2
750Ohm
R3
1kOhm

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con L200

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la massima corrente erogabile agendo sul trimmer P1, e la tensione d’uscita (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 5A
C1 100nF
C2 10µF
F1 1A
OP1 LM741
P1 100K
P2 10K
R1 1KOhm
R2 1KOhm
R3 470KOhm
R4 0.1Ohm
Tr1 220Vac/24-2A
VR1 L200

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con LM317

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la tensione d’uscita (tramite il trimmer P1) e la massima corrente erogabile (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
C1 1µF
C2 100nF
P1 2KOhm
R1 270Ohm
VR1 LM317

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con protezione contro corto circuiti

Collegando un alimentatore all’ingresso Vin il circuito trasferisce la tensione e la corrente erogata ad un carico collegato a Vout. Nel caso in cui tale uscita venga cortocircuitata il circuito abbatte la tensione d’uscita e limita la corrente assorbita dall’alimentatore finché non viene premuto il pulsante S1.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 1µF/16v
D1 1N4148
D2 LED
D3 LED
R1 560Ohm
R2 1KOhm
R3 1KOhm
R4 10KOhm
R5 0.33 Ohm/3W
R6 0.33 Ohm/3W
R7 5.6K Ohm
R8 1.5K Ohm
S1 Pulsante N.A.
T1 2N3906
T2 BD902

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con protezione contro sovratensioni

Alimentatore stabilizzato da 5V con protezione da sovratensioni in ingresso.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore
C1 100nF
C2 1000µF
C3 10µF
D1 1N3997
F1 1A
R1 4.7KOhm
T1 2N1595
Tr1 220Vac/6Vac-1A
VR1 7805

a


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore regolato in tensione e in corrente

Alimentatore stabilizzato in cui è possibile regolare la tensione di uscita (tramite il trimmer P1), da 0 a 28V, e la corrente massima erogabile (tramite il trimmer P2).

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 40V/5A
C1 100nF
C2 100nF
C3 22000µF/40V
C4 22000µF/40V
C5 1000µF/40V
C6 1000µF/40V
D1 1N914
D2 4.7V
D3 1N914
D4 1N914
F1 100mA
OP1 LM1458
P1 500
P2 25k
R1 4.7kOhm
R2 4.7kOhm
R3 4.7kOhm
R4 4.7kOhm
R5 0.2Ohm
R6 680Ohm
R7 680Ohm
R8 1kOhm
R9 100Ohm
R10 39Ohm
R11 10Ohm
R12 4.7kOhm
S1 Deviatore
T1 2N3053
T2 TIP32
T3 2V3055
Tr1 Prim: 220VAC triplo second. da 12.6 VAC

a

s


Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore con regolazione in corrente

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita regolabile da 3 a 24V (tramite il trimmer P1), con possibilità di limitare (tramite S2) la corrente massima erogabile. Tramite S3 è inoltre possibile limitare la corrente a tre valori predefiniti: 10mA, 25mA, 60mA.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1 Ponte raddrizzatore 2A
C1 2200µF/63V
D1 Led rosso
D2 Led verde
D3 Led rosso
D4 Led verde
D5 Led rosso
D6 Led verde
D7 Led verde
F1 Fusibile 1A
P1 10k
R1 2.7kOhm
R2 2.7kOhm
R3 2.7kOhm
R4 1kOhm
R5 47Ohm
R6 18Ohm
R7 6.8Ohm
S1 Deviatore
S3 Schliesser
Tr1 Trasformatore 220/9+9
VR1 L200

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 1,3V


Alimentatore stabilizzato da 1,3V con l’ausilio di pochissimi componenti di facile reperibilità.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 2.2µF
D1 Led
D2 1N4148
R1 2.2kOhm

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 13,5KV

Alimentatore in grado di fornire una tensione di 13,5KV da un generatore in corrente continua da 9V.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 100µF
C2 47nF/350V
C3 220pF
C4 220pF
C5 220pF
C6 220pF
C7 220pF
C8 220pF
D1 1N914
D2 1N4007
D3 BUY509
D4 BUY509
D5 BUY509
D6 BUY509
D7 BUY509
D8 BUY509
La1 Lampada neon
La2 Lampada neon
R1 22kOhm
R2 22kOhm
R3 22kOhm
T1 2N2219A
Tr1 Trasf. di impedenza 3K/500ohm
Tr2 Trasformatore per neon (sec. da 6KV)

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore soft start

Alimentatore stabilizzato a 9V e massima corrente erogabile di 2A.

a

ELENCO COMPONENTI
C1 220µF
C2 47µF
D1 1N5400
F1 1A
R1 100/0.5W
R2 100/0.5W
T1 2N5683
VR1 7809

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore stabilizzato ad alta corrente

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita a 5V e corrente erogabile fino a 10A.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
4700µF
C2
4700µF
D1
1N4001
D2
1N4001
D3
1N4001
F1
1A
R1
75
R2
75
R3
0.1/5W
R4
0.1/5W
R5
1k
R6
560
T1
2N3055
T2
2N3055
T3
2N3904
Tr1
Trasformatore prim: 220Vac sec. 3×12Vac
VR1
LM317
C1
4700µF

a

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuiti


Alimentatore stabilizzato da 12V

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita di 12V.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
Ponte raddrizzatore 1A
C1
2000µF
D1
Zener 1N759
R1
200
R2
10k
T1
2N3053
Tr1
Traformatore 220/12Vac

z

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore stabilizzato +15V/-15V

Alimentatore stabilizzato di tipo duale con tensione di uscita di +15V/-15V.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
10µF
C2
1000µF
C3
10µF
C4
1000µF
D1
1N4001
D2
1N4001
Tr1
Trasformatore 220/18+18 (1A)
VR1
7815
VR2
7815

a


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore stabilizzato regolabile

Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita regolabile da 0 a 12V semplicemente agendo sul trimmer P1.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
4x 1N4002
C1
2200µF
C2
2200µF
C3
100nF
D1
Zener da 15V
P1
5k
R1
470
T1
BD679
Tr1
Trasformatore 220/15Vac

a

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore switching da 2 Watt

Alimentatore di tipo switching che fornisce una tensione di 14V da una iniziale di 6V con una potenza massima erogabile di 2W.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
50nF
C2
22µF
C3
470µF
D1
1N4001
D2
Zener 9.1V
L1
820µH
R1
20k
R2
47k
R3
47k
R4
1k
R5
47k
R6
330
R7
33
R8
100
R10
1k
R11
4.7k
R12
47k
T1
2N3904
T2
2N3904
T3
2N3906
T4
2N3053

a

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore universale


Alimentatore stabilizzato con tensione di uscita regolabile tramite il trimmer P1.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
Ponte 100V/10A
C1
100nF
C2
10000µF
C3
100nF
C4
10000µF
F1
1A
IC1
L200
P1
10k
R1
1/5W
R2
820
R3
0.1/3W
T1
BD250
Tr1
Trasformatore 220/18Vac

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore variabile 3-24 Volt/3 Amp

Alimentatore stabilizzato con corrente massima erogabile di 3A e tensione di uscita regolabile tramite il trimmer P1.

a

ELENCO COMPONENTI
Br1
Ponte 400V/10A
C1
100µF
C2
100µF
D1
Zener 6.2V
D2
1N914
OP1
LM1558
P1
10k
R1
5.1k
R2
5.1k
R3
1k
R4
1k
R5
0.3/5W
R6
3k
T1
2N3904
T2
2N3053
T3
2N3055
T4
2N3904
Tr1
Trasformatore 220/18VAC

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da RS-232

L’alimentatore proposto fornisce una tensione stabilizzata partendo dai segnali della porta seriale RS-232 del PC.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
100nF
C2
220µF
C3
47µF
D1
Led rosso
D2
1N4148
D3
1N4148
R1
2.2k
R2
18k
R3
10k
T1
BC550
T2
BC547

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentazione per microfono ad elettrete

Circuito di alimentazione per microfoni di tipo elettrete.

a

ELENCO COMPONENTI
C2
10µF
C3
10µF
R1
2.2k
R2
2.2k
R3
1k

a

a

scarica il PDF stampabile di questo circuito


Convertitore step-up ad alta efficienza

Un paio di circuiti integrati e una manciata di componenti discreti realizzano un convertitore di tensione a 5V a partire da una batteria al litio, con una corrente massima sul carico di 100 mA.

Il circuito non richiede ne induttanze ne trasformatori e assorbe soltanto 200 mA a riposo. L’efficienza è superiore all’80% ed aumenta al diminuire della tensione di ingresso. Con VIN=2.7V, la tipica tensione di una cella al litio sotto carico per la maggior parte della sua vita operativa, l’efficienza arriva al 90%, con una corrente in uscita di 40 mA.

IC1 è un convertitore monolitico invertente a pompa di carica, mentre IC2 è un regolatore lineare a basso dropout, tipicamente 40mV per 40mA erogati. In queste condizioni, la vita operativa della batteria è di circa 16 ore.

a

ELENCO COMPONENTI
R1
1M
R2
1M
R3
1M
R4
620K
R5
220K
C1
150µF
C2
150µF
C3
150µF
IC1
MAX660
IC2
MAX667
D1
1N5817

a

q

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Switching a bassa tensione

Il circuito è un semplice alimentatore switching in grado di generare 0,8V stabilizzati a partire da una tensione di ingresso che può variare tra 2.7V a 5.5V.

a

ELENCO COMPONENTI
C1
2.2uF
C2
22uF
L1
10uH
IC1
MAX1733
IC2
MAX6102
R1
18k
R2
50k


a
a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Quadruplicatore di tensione con TD310

Il TD310 è un triplo driver Mos (o Lgbt) che integra tutte le funzioni per implementare un compatto e sicuro pilotaggio di tensione per svariati scopi.

Nello schema, esso è utilizzato per produrre una tensione continua DC quattro volte più alta di quella in ingresso. Valori possibili per i componenti sono i seguenti: C1, C2, C3 da 1 uF; Vcc pari a 15V DC; C4 da 10uF; D1, D2, D3, D4 modello 1N4007. I valori di C ed R devono essere dimensionati in modo da ottenere una frequenza di oscillazione di circa 100Khz, sul relativo oscillatore.

a

ELENCO COMPONENTI
R1
1M
C1, C2, C3
1µF
C4
10µF
D1, D2, D3, D4
1N4007
IC
TD310

a

a


Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Convertitore DC/DC dalla porta USB

Molti dispositivi USB ricavano l’alimentazione dalla porta stessa ma per preservare il bus si necessitano alcune accortezze. La capacità di ingresso del dispositivo deve essere minore di 10µF in modo tale da minimizzare la corrente di spunto quando si inserisce il dispositivo in modo tale che essa sia sempre inferiore a 100mA.

Solo dopo l’autorizzazione del controllore USB la corrente potrà essere portata a 500mA. Possiamo rispettare queste semplici regole tramite l’uso di un convertitore DC/DC, l’LT1618 permette appunto un controllo della corrente di ingresso.
A
ELENCO COMPONENTI
R1
316k
R2
107k
R3
0.1
R4
20k
R5
2k
R6
13k
L1
10µH
L2
10µH
C1
4,7µF
C2
10µF
C3
0,47µF
C4
10nF
D1
Diodo Zener
U1
LT16181

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Da alimentazione ad una batteria di backup


L’LTC1473L risolve il problema della commutazione in modo impercettibile tra alimentazioni a 3,3V o 5V e pacchi di batterie di backup a livelli elevati di corrente.

Lo schema in figura mostra il controllore per switch LTC1473L insieme al caricabatterie LT1512. La batteria a 4celle NiMH è completamente caricata dall’alimentazione DC a 3,3V attraverso il buck-boost dell’LT1512 in modo tale che sia sempre pronta a fornire la potenza di backup. R1 è a 1Ω per caricare il pacco di batterie NiMH con una corrente costante di 100mA. CTimer determina il tempo di durata per cui gli interruttori esterni NMOS rimangono in limitazione di corrente mentre Rsense determina il valore della limitazione di corrente di spunto che ha un valore compreso tra 2 o 3 volte quello massimo richiesto in uscita. Quando V+ scende sotto i 2,5V il circuito di blocco di sottoinsieme interdice entrambi gli interruttori. Gli interruttori si riattivano con v+ superiore a 2,6V.
a
ELENCO COMPONENTI
R1
47,5k
R2
12,4
R3
1
R4
24
R5
1k
Rsense
0,04
L1a
33µH
L1b
33µH
L2
1mH
C1
22µF
C2
22µF
C3
22µF
C4
0,22µF
C5
0,1µF
Ctimer
4799pF
D1
MBRS130LT3
U1
LT1512
U2
LTC1473L
U3
BAT54C
U4
Si936DY
U5
Si936DY

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Convertitore tensione da rms a dc

L’integrato LH0091, disponibile in contenitore DIL, effettua una funzione di conversione da una tensione RMS ad una DC, secondo la funzione di trasferimento riportata in figura.

Il dispositivo garantisce un margine di errore pari allo 0,1%. Lo schema riportato mostra la configurazione “minima” di funzionamento.

a

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Generatore di tensione variabile con PIC


Com’ è noto, l’uscita di un microcontrollore è digitale, e può fornire una tensione pari a 5 Volt o 0 Volt. Utilizzando la tecnica PWM è comunque possibile ottenere da esso praticamente qualsiasi livello di tensione analogica; basta infatti sottoporre l’uscita ad una cadenza alternata ed estremamente veloce di impulsi variabili (0 e 1) di opportuna lunghezza (operando sul duty cycle). Nel nostro esempio si utilizza il PIC16F84, ma praticamente va bene qualsiasi modello. Volendo generare, ad esempio, una tensione positiva di 3 Volt, per conoscere la percentuale del duty cycle da impostare, basta eseguire la seguente proporzione:

%ON = (100 x Volt) : 5

dove Volt corrisponde alla tensione efficace che si vuole ottenere.
Sostituendo i valori, con Volt pari a 3V il risultato finale ci fornisce la percentuale di duty cycle al 60%. In questo modo l’impulso a livello alto dovrà avere una durata pari al 60% dell’intero periodo dell’onda rettangolare generata, mentre l’impulso basso dovrà avere una durata (per differenza) pari al 40% dell’intero periodo. In ogni caso, la lunghezza del periodo non è critica; possiamo decidere arbitrariamente quanto lungo deve essere. L’importante è rispettare le percentuali dei cicli di lavoro. Per il nostro esempio adottiamo una lunghezza di periodo (T) di 100uS, per cui il 60% corrisponde a 60 us ed il 40% corrisponde a 40uS.
Qui di seguite è presente il firmware del Pic.
program PWM
main:
trisb=0 ‘PORTB in Output
portb=0 ‘Azzera portb
while true
portb.0=1 ‘RBO ON
delay_us(60) ‘T-ON
portb.0=0 ‘RBO OFF
delay_us(40) ‘T-OFF
wend
end.
Collegando il tester all’uscita, in posizione di Voltmetro, si leggerà esattamente il valore di 3 Volt. Se si desidera ottenere una tensione continua e senza intervalli, basta collegare all’uscita un integratore formato da una rete RC.
a
ELENCO COMPONENTI
R1
10k
R2
1k
C1
100nF
C2
22pF
C3
22pF
X1
4MHz
U1
PIC16F84

a

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentare un diodo led a 230 Volt

È possibile alimentare un diodo Led direttamente dalla tensione di rete di 230 Volt, naturalmente con le dovute precauzioni. Utilizzando un semplice resistore da 100K con dissipazione da 1W, in aggiunta ad un normale diodo 1N4007, il diodo led si illumina con una corrente di circa 3mA. Il diodo serve per bloccare le tensioni inverse di rete, che nuocerebbero al Led. È possibile abbassare il valore della resistenza sino a circa 10K, a patto di aumentarne la potenza a valori prossimi a 10W, operazione comunque non molto conveniente.

a

ELENCO COMPONENTI
R1
100k
D1
1N4007
LED1
Led rosso

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentatore da 13,8V/20Amp

Alimentatore stabilizzato con un’uscita (Vout) a tensione costante di 13,8V, ed una (Iout) a corrente costante regolabile da 0 a 20A tramite il trimmer P1.
a
ELENCO COMPONENTI
Br1
Ponte raddrizzatore B80C35
C1
2200µF
C2
33nF
C3
1µF
C4
100nF
D1
Led
D2
Led
D3
Diodo zener 9V/6
D4
Led
D5
1N4148
P1
1k
R1
330
R2
0.03
R3
470
R4
47
R5
18
R6
73
R7
470
R8
330
R9
1k
R10
10k
R11
330
R12
10k
T1
BC557B
T2
BD330
T3
2N5683
T4
BC547
T5
BUZ11
VR1
7812

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Convertitore di tensione da RMS a DC


L’integrato LH0091, disponibile in contenitore DIL, effettua una funzione di conversione da una tensione RMS ad una DC, secondo la funzione di trasferimento riportata in figura.

Il dispositivo garantisce un margine di errore pari allo 0,1%. Lo schema riportato mostra la configurazione “minima” di funzionamento.

a

a

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Generatore di tensione variabile con PIC


Come è noto, l’uscita di un microcontrollore è digitale, e può fornire una tensione pari a 5 Volt o 0 Volt. Utilizzando la tecnica PWM è comunque possibile ottenere da esso praticamente qualsiasi livello di tensione analogica; basta infatti sottoporre l’uscita ad una cadenza alternata ed estremamente veloce di impulsi variabili (0 e 1) di opportuna lunghezza (operando sul duty cycle). Nel nostro esempio si utilizza il PIC16F84, ma praticamente va bene qualsiasi modello. Volendo generare, ad esempio, una tensione positiva di 3 Volt, per conoscere la percentuale del duty cycle da impostare, basta eseguire la seguente proporzione:
%ON = (100 x Volt) : 5
dove Volt corrisponde alla tensione efficace che si vuole ottenere.
Sostituendo i valori, con Volt pari a 3V il risultato finale ci fornisce la percentuale di duty cycle al 60%. In questo modo l’impulso a livello alto dovrà avere una durata pari al 60% dell’intero periodo dell’onda rettangolare generata, mentre l’impulso basso dovrà avere una durata (per differenza) pari al 40% dell’intero periodo. In ogni caso, la lunghezza del periodo non è critica; possiamo decidere arbitrariamente quanto lungo deve essere. L’importante è rispettare le percentuali dei cicli di lavoro. Per il nostro esempio adottiamo una lunghezza di periodo (T) di 100uS, per cui il 60% corrisponde a 60 us ed il 40% corrisponde a 40uS.
Qui di seguite è presente il firmware del Pic.
program PWM
main:
trisb=0 ‘PORTB in Output
portb=0 ‘Azzera portb
while true
portb.0=1 ‘RBO ON
delay_us(60) ‘T-ON
portb.0=0 ‘RBO OFF
delay_us(40) ‘T-OFF
wend
end.
Collegando il tester all’uscita, in posizione di Voltmetro, si leggerà esattamente il valore di 3 Volt. Se si desidera ottenere una tensione continua e senza intervalli, basta collegare all’uscita un integratore formato da una rete RC.
a
ELENCO COMPONENTI
R1
10k
R2
1k
C1
100nF
C2
22pF
C3
22pF
X1
4MHz
U1
PIC16F84


Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Alimentare un diodo led a 230V



È possibile alimentare un diodo Led direttamente dalla tensione di rete di 230 Volt, naturalmente con le dovute precauzioni. Utilizzando un semplice resistore da 100K con dissipazione da 1W, in aggiunta ad un normale diodo 1N4007, il diodo led si illumina con una corrente di circa 3mA. Il diodo serve per bloccare le tensioni inverse di rete, che nuocerebbero al Led. È possibile abbassare il valore della resistenza sino a circa 10K, a patto di aumentarne la potenza a valori prossimi a 10W, operazione comunque non molto conveniente.
a
ELENCO COMPONENTI
R1
100k
D1
1N4007
LED1
Led rosso

A

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Tensione stabilizzata di 3V

Con questo circuito è possibile ottenere una tensione fissa stabilizzata di circa 3 Volt, utile per alimentare apparecchi portatili, lettori MP3, macchine fotografiche e quant’altro necessita di tale differenza di potenziale. Il suo utilizzo principale è quello di sopperire all’esigua energia che pile ed accumulatori ricaricabili possono erogare. La tipica configurazione ad “inseguitore di emettitore” (emitter follower) permette di ottenere una tensione di 3.3V a fronte di una tensione stabile di base di 3.9V. Tale tensione è disponibile grazie all’impiego di un diodo zener, che assicura un potenziale costante. La massima corrente teorica prelevabile è di 6A, con una dissipazione massima di 65W. L’alimentazione consigliata è di 6V.
a
ELENCO COMPONENTI
R1
82
C1
100nF
C2
100nF
C3
100nF
D1
1N748
T1
BD243
Bat1
Batteria 6V

s

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


Regolatore di tensione a 4,096V

Il circuito permette di ottenere una tensione precisa di 4,096V. L’integrato utilizzato è della serie X60008E-41, che deve essere alimentato con una tensione dai 4.5V ai 9V. Il circuito riesce a resistere ad una ESD di 5KV, ha un coefficiente di temperatura di 20ppm/C° e un assorbimento di corrente di 500nA.
a
ELENCO COMPONENTI
C1
1n
C2
10µF
C3
100n
U
X60008E-41

Scarica il PDF stampabile di questo circuito


  • Share/Bookmark

42 Commenti a “Alimentatori”

  • aldo scrive:

    bene,bene,magnifico—uno come me, autodidatta, mi fa pensare ai bei tempi che le riviste aiutavano i principianti a capire un po di elettronica, quello che da un po di tempo non fanno, ésì. Penso che, a nessuno dispiacerebbe vedere il master dei vari progetti, a misura naturale: complimenti, ho trovato qualcosa d’interessante per potere tirare avanti nelle mie piccole manie. bel sito!!

  • davide scrive:

    Complimenti per il sito.
    Forse ho trovato un errore nello schema alimentatore 12v 30a.
    Qual’e’ il valore esatto di R1?
    Poi da R2 R3 R4 R5 R6 R7 sullo schema 0.1R =01ohm, che sul elenco componento 100R=100ohm, quali dei due valori è esatto?
    Ultima domanda, il trasformatore è da 24 volt alternati, non pensi che il 7812 ne possa soffrire o addirittura bruciarsi? potrebbe bastare un 18 volt alternati?.Devo ordinare i componenti aspetto una tua gradita risposta ciao Davide

  • Maurizio Del Corso scrive:

    Il valore esatto di R1 è 100Ohm. R2-R7 sono invece da 0.1 ohm/5W. Per ilt rasformatore è consigliato usare un 24V ma anche con un 18Vac dovrebbe andare bene

  • marco scrive:

    credo che nel progetto dell’alimentatore stabilizzato +15V/-15V non sia indicato correttamente l’integrato di regolazione della tensione negativa, che dovrebbe essere il 7915 anzichè il 7815 (che funziona con tensioni positive)

  • Jin scrive:

    salve ho trovato questo sito molto interessante, essendo per me la prima esperienza con tali apparecchi costruiti in casa.

    A tal proposito mi chiedevo se era possibile ricavare una tensione in uscita di 9Vcc da una o più porte USB.

    Tale apparecchio mi servirebbe per alimentare il mio Hard Disk esterno (alimentato purtroppo esternamente e non via usb) via USB.

  • Roberto scrive:

    OTTIMO!!! Molto interessante faccio i miei complimenti a chi ha avuto l’idea!!!

  • Stefano scrive:

    HO trovato il sito molto interessante.
    Complimenti per la bellissima idea di raccogliere le svariate configurazioni!
    Stefano.

  • Walter scrive:

    Veramente bello!! Circuiti sempre utilissimi per tutti
    con notevole semplificazione della ricerca in rete
    e grande ricchezza di spunti costruttivi.

  • fabio scrive:

    cerco un alimentatore per tv lcd a 28 volt da 8 amper , se mi puoi aiutare a trovarlo grazie ciao..

  • MI CONGRATULO CON GLI AUTORI DEI CIRCUITI ELENCATI IN MODO MOLTO ELEMENTARE DA REALIZZARE ANCHE DA CHI NON HA MOLTA CONOSCENZA CON L’ELETTRONICA. COMPLIMENTI !!!!!

    BUONA DOMENICA

  • umberto scrive:

    Grazie ottimo sito molto conciso ottime spiegazioni ho trovato diversi schemi che subito ho realizzato(li cercavo) .Cerco schema di un wattmetro per leggere la potenza in uscita di autoradio o amplificatori max 70/100w con lettura a display.Grazie Umberto

  • nando scrive:

    belli gli schemi e ben spiegati.devo realizzare un alim. duale da 55-55 da almeno 5A x ramo.con un alim. da 55-0-55 (AC).dispongo di diversi lm 317-337 e diversi tip142-147.qualche schema?grazie.

  • diego scrive:

    Buomgiorno,
    ottimo sito, stavo guardando lo schema delll’alimentatore 12V@30A che tipo di dissipatori consigliate per LM7812 e TIP2955,
    Cordiali Saluti Diego

  • luciano scrive:

    costruire un convertitore a corrente continua entrata 24 volt uscita 12volt continua per alimentare radio piu varie amperaggio di 10ah con pochi componenti e possibile avere informazioni al riguardo ringrazio anticipatamente e ovvio che il progettino venga visto da tutti . grazie per la vostra collaborazione

  • giovanni scrive:

    MOLTO INTERESSANTE COMPLIMENTI

    Dovrei costruire un alimentatore da 12v dc per alimentare un amplificatore tv da palo a batteria da 12v e convertirla in 15v ac DA 100mA E FATTIBILE?
    GRAZIE

  • Nicola scrive:

    Gentilmente volevo sapere per il circuito alimentarore 12v 30a i componenti Transistor TIP2955 sono PNP o NPN . Grazie Infinite

  • Nicola scrive:

    Gentilmente volevo sapere per il circuito alimentarore 12v 30a i componenti Transistor TIP2955 PNP o NPN . Grazie Infinite

  • Fabio Mantovani scrive:

    Ciao!
    Innanzitutto complimenti per il sito.
    Avrei due domande su due alimentatori differenti:
    1 – Nell’alimentatore 12V 30A, la corrente in uscita è data dai 5 TIP usati. Se io invece volessi una 25A posso toglierne uno tranquillamente giusto?
    2 – Nell’alimentatore a 13,8V 20A non hai definito i VA del trasformatore da usare. Faccio bene se uso un 12V 150VA (con i componenti opportunamente raffreddati si intende).
    Grazie per le risposte e scusa se ti domando tutto ciò ma erano solo curiosità Pre-Realizzative…
    Ciao

  • Ilprogettista scrive:

    Per entrambe le domande, la risposta è affermativa
    Grazie!

  • franco scrive:

    Salve vorrei costuirmi un alimentatore variabile da 5 volt a 25 cc. Con fintegrato Lm 317k partendo dalla batteria12v.

  • Fabio scrive:

    Salve, sono Fabio,
    complimenti per il sito.
    Mi vorrei realizzare un alimentatore 12V 50A, con protezione, magari con tensione regolabile in uscita, e corrente regolabile, protetto da conrtociruciti.
    qualche vostro consiglio?

    Saluti.

  • Denis scrive:

    Ciao é possibile modificare il circuito alimentatore 12 volt 30 amp. Con una uscita da24volt sempre 30amp? E se si può fare mi puoi dare la modifica dei componenti
    Grazie

  • massimo scrive:

    bellissimo, ma si può avere uno schema per alimentatore con Vin AC220 e Vout regolabile 2-7 Volts DC e corrente massima 25 A? Grazie in ogni caso.

  • Antonio scrive:

    Buona sera, ho realizzato uno dei vostri circuiti alimentatore con protezione contro cortocircuiti messo a ponte tra il mio alimentatore 15v 7-8A ed il carico rappresentato da una autoradio il circuito sembra reggere fino a 5A alzando il volume sembra avere una limitazione il led collegato alle due resistenze da 1kohm lampeggia velocemente e l’ago del voltmetro va su e giù fino a zero come se i componenti andassero in protezione; questo non accade senza il circuito in questione, potreste darmi na mano? grazie

  • Renzo scrive:

    Molto interessante il sito e tutti i progetti -
    Domanda: devo realizzare un alimentatore a batteria che utilizzi 9 volts e mi dia o 12 volts o 48 volts per alimentare microfoni a condensatore e varie cosette che accettano la classica alimentazione simmetrica Phantom su cavo microfonico bilanciato , con assorbimento non superiore ai 400 mA – hai suggerimenti e progetti gia’ collaudati ?
    Grazie in anticipo
    Renzo

  • Marco Marchesi scrive:

    Buongiorno,
    anzitutto complimenti per il sito.
    Vorrei chiedere una indicazione.
    Devo realizzare l’alimentazione anodica di alcune valvole (ECC82) a 220 Vcc.
    Non vorrei utilizzare trasfomatori e quindi vorrei raddrizzare la tensione di rete con un ponte di diodi e poi livellarla con un condensatore di idonea tensione di isolamento.
    Così facendo però otterrei una tensione di circa 310 Vcc.
    Per abbassarla vorrei usare un serie di zener fino ad arrivare ai 220 Vcc necessari.
    Che cosa devo usare secondo voi per sostenere il delta V 310 V – 220 V?
    Una resistenza di adeguata potenza?
    Tenete conto che l’assorbimento si aggira intorno ai 5 mA.

    Grazie

  • Giuliano scrive:

    molto interessante progetti da provare.

    saluti

  • claudio scrive:

    nell’ alimentatore 13,5 KV non è indicato il componente T2 (scr?) mi puoi dare indicazioni?
    grazie

  • mirko scrive:

    Grazie innanzitutto per quello che hai condiviso e complimenti per il sito.
    Alimentatore duale stabilizzato. Ti pongo alcune domande da totale neofita: posso usare come Tr1 un trasformatore 220Vac con doppia uscita da 16V e da 30W? I condensatori C1 elettrolitici da 63V? Gli altri da 1 e da 100 sempre elettrolitici? Se sì quale voltaggio? Per i due potenziometri meglio lineari o logaritmici? Grazie mille se mi rispondersi, ancora complimenti.
    Mirco

  • Giuliano scrive:

    buoni progetti inviateci anche altro Saluti Giuliano

  • Giuliano scrive:

    Cortesemente vorrei sapere se l’alimentatore 30A che vorrei costruire, è Giusto lo schema o
    l’elenco dei componenti, non vorrei sbagliare ma ci sono delle differenze di valori.

    Saluti Giuliano

  • Dante scrive:

    Sull’Alimentatore da 13,5KV

    Grazie e complimenti per il sito. Perdona la mia ignoranza, ma mi ha incuriosito l’alimentatore da 13,5 Kv per il fatto che non vedo alimentazione in alternata. E’ veramente alimentato solo dai 9VDc? Se sì, mi sfugge come possano funzionare i due trasformatori… confesso di non aver capito :-(
    grazie!
    saluti
    Dante

  • Smithk767 scrive:

    nasa, , harold hill agdcdcdcefeddkka

  • Luciano scrive:

    Salve e grazie per questo sito.
    Ho un circuito di una TeleCamera da macchina, dove entra corrente diretta dalla batteria, (c’e’ fusibile sul +) , sui 12v. circa. Fornendo al circuito della stessa poi +5v stabilizzati.

    Ora quando la macchina e’ ferma tende a scendere il valore della batteria fino al suo caricamento, quando riaccendo la macchina, accende e si porta la tensione dai 10,9 ai 14,2 circa. Per andare a ricaricare la batteria (Una YASA 5000 nuova premetto.) .
    Il valore scende quando e’ ferma e il circuito a una soglia limite di ingresso, indi non ricarica la batteria della telecamera, che rimane accesa a macchina spenta. !

    HO BISOGNO di avere un circuito che con Ingresso fino da +9 +14v dia in uscita una tensione stabile di +12 . La batteria ha uno spunto di 450A, e la tensione di 12,8v medi .
    C’e’ qualcosa che mipermette di fare in modo che quando la macchina e’ ferma e la soglia scende, possa continuare ad avere i 12,8 volt lo stesso e stabili ?

    PREMETTO CHE IL CIRCUITINO ASSORBE <50mA ! direi irrisori.
    GRAZIE.

  • Ettore scrive:

    Perché avete cancellato la mia domanda ?

    E io che stavo aspettando una risposta.
    CHE GRAN SERIETA’ !

  • Angelo scrive:

    Sito molto utile, complimenti. Chiedo tra i vari alimentatori non trovo lo schema per un alimentatore stabilizzato che eroghi 12 volt a 5 ampere partendo da un trasformatore 230/12v 50VA. qualche semplice suggerimento?

  • Cippo scrive:

    Salve, complimenti per il sito.
    mi permetto di segnalare che probablmente negli schemi “Alimentatore duale” e “Alimentatore duale stabilizzato” i cond elettrolitici del ramo negativo non credo siano corretti.

  • Giuseppe scrive:

    Bel sito e molto utile, segnalo però un errore nell’alimentatore alta corrente 5V/10A, D1 e D2 sono dei diodi da solo 1A…
    saluti.

  • Maurizio negro scrive:

    Buongiorno complimenti per i circuiti trattati ,avrei bisogno di un alimentatore ,per scopi di lavoro che va da 0 a 500 v con 15A di corrente ,ho scartato il lineare perchè ha scarso rendimento volevo orientarmi su un boost ,rettificare la rete ,livellare ,e poi entrare in boost ,ottengo da livellamento circa 320V ,arrivo a 500V anche più controllando in duty cicle. poi dovrei isolarmi con un trafo ,o con qualcosa altro ,e regolare la tensione con un step down in duty cicle . E giusto il ragionamento ? oppure sbaglio ,qualcuno cortesemente mi può dare una mano ?Grazie cordiali saluti

  • Giuseppe Pitz. scrive:

    Complimenti,per il sito e x gli ottimi schemi che avete pubblicato.Grazie

  • Gianluigi scrive:

    Salve, vorrei sapere nello schema dell’alimentatore 12V 30A il componente siglato con F a cosa si riferisce?

  • Sergio Bruschi scrive:

    1)Nell’alimentatore con regolazione di tensione e di corrente è scritto che il trim P1 regola la tensione ed il trim P2 regola la corrente,mentre è vero il contrario.
    2)Quale deve essere la tensione di alimentazione del LM1458 e del partitore relativo al controllo di corrente ( R2-P1-R4)?
    3)Non sarebbe meglio che quest’ultimo sia stabilizzato e non dipendente dalle fluttuazioni della tensione della rete?
    4)Quale è lo scopo del selettore 18V -36 V?
    5)Data la presenza di un solo 2N3055 ( e non 2V3055!) quale è la corrente erogata e la corrente regolata dall’alimentatore?

Home    I    Case Rappresentate    I    Contatti  
Copyright © Inware